Nasce dal basso il primo movimento anti bullismo

Nasce dal basso il primo movimento anti bullismo
15.02.2016
Una classe dell'istituto “Galilei-Costa” di Lecce ha dato vita al Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolesenti, MABASTA, per contrastare il fenomeno di prepotenza e violenza tra i ragazzi

È nato a Lecce il primo movimento anti bullismo totalmente ideato e creato da studenti, il nome è già una denuncia: Mabasta,acronimo che sta per Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti.

I ragazzi della classe 1 A del leccese Istituto “Galilei-Costa” hanno deciso di impegnarsi per contrastare il sempre più dilagante fenomeno di violenza e prepotenza tra gli adolescenti. A far scoppiare la scintilla dell'impegno civico di studenti di quattordici e quindici anni è stata la recente storia della tredicenne di Pordenone che ha tentato il suicidio per via del bullismo subito a scuola.

I ragazzi di Mabasta vogliono creare una associazione informale composta dagli adolescenti italiani  che, come loro, non accettano e non sopportano la violenza dei bulli, si impegnano a far sentire la loro voce, soprattutto attraverso il web ed i social network. Hanno creato un logo e aperto una pagina su Facebook, stanno lavorando alla realizzazione e pubblicazione di un sito internet autoprodotto e hanno lanciato una prima campagna fatta di video-spot e fotografie per dire appunto Mabasta.

“Ci è venuto in mente di creare una specie di associazione di giovani e giovanissimi che, come noi, vogliono fermare il bullismo, per dimostrare alle bulle e ai bulli che quelli contrari sono molto più numerosi”, raccontano i ragazzi di Mabasta. “Vogliamo creare un sito internet che possa dare una mano sia ai 'bullati', spingendoli a tirare fuori le loro storie, che ai bulli perché, secondo noi, forse sono proprio loro che hanno più bisogno d'aiuto”.
Gli ultimi casi di bullismo registrati a Nuoro e Galatone hanno accelerato i tempi per la nascita di Mabasta e ora questi ragazzi chiedono la partnership ad associazioni, organizzazioni e media per promuovere la loro causa; al momento hanno avuto il sostegno da quattro importanti siti che si occupano di education: Your Edu Action, OrizzonteScuola, Aetnanet e MasterProf.

Questi i nomi degli ideatori del movimento “MaBasta”: Giorgio Armillis, Martina Caracciolo, Mattia Carluccio, Mirko Cazzato, Jacopo De Lucia, Patrick De Silla, Marta Di Giuseppe, Lorenzo Greco, Niki Greco, Simone La Gioia, Francesca Laudisa, Michela Montagna, Edoardo Sartori, Alice Stamerra.