Il fornaio dello Spedale acquista delle doghe per costruire due mastelli che verrano utilizzati per il lievito:

A dì detto [13 settembre 1582] lire dua soldi xiij denari iij portò [via] Maso nostro fornaio contanti per una fascia di doghe per fare dua mastielli per il levame per fare il pane

(AOIF, Quaderno di Cassa N, 01/04/1582 – 05/04/1587, n. inv. 5356, c. L)