Lo Spedale, per la quaresima, acquista una notevole quantità di tonnina che è una specie di salume, fatto con la carne della schiena del tonno:

Et adì detto [15 marzo 1502 s.f.] lire diciotto piccioli et per loro a Piero di Zanobi funaiuolo per uno charratello di tonnina di libbre 130 comprato dalluj per la nostra brigata portò [via] el figliuolo

(AOIF, Entrata et Uscita F, 02/01/1502 s.f. – 01/01/1503, n. inv. 4826, c. 121dx)