Il fattore di Empoli, Cosimo Saladini, ha amministrato male la fattoria dello Spedale. Si fa intanto cercare il suo garzone dagli sbirri del Bargello. Da successive notizie sappiamo che saranno confiscati anche tutti i beni del fattore:

Cosimo d’Antonio Saladini nostro fattore a Empoli deve dare a dì 7 di Dicembre 1598 lire quarantaquattro piccioli per tanti pagati per lui a Francesco detto il Basettone caporale del Bargiello portò [via] contanti per cattura del suo garzone per commessione delli sig.ri Operaj come per poliza in filza di n° 374

(AOIF, Quaderno di Cassa P, 30/03/1596 – 24/03/1604, n. inv. 5358, c. 94sin)