Il 19 dicembre, agli Innocenti nel Salone Brunelleschi. Riconoscimento ai volontari dell'Istituto
10 December 2012

L’accoglienza madre-bambino: percorsi di esperienza e prospettive di sviluppo” è il titolo della giornata seminariale sui percorsi di accoglienza dei nuclei genitore-figlio in condizione di disagio. Viene celebrato anche il ventennale dell'associazione Volontari dello Spedale degli Innocenti.

L'incontro gratuito, promosso dall'Istituto degli Innocenti con l'agenzia formativa Formarsi agli Innocenti, l'associazione Artemisia e l'associazione Volontari dello Spedale degli Innocenti, si tiene il 19 dicembre (14.30 – 18.00) nel Salone Brunelleschi.

I percorsi di accoglienza genitore-figlio in condizione di disagio socioeconomico e di forte difficoltà dovute a storie di maltrattamento e abuso sono attività che caratterizzano sia l’esperienza dell’Istituto degli Innocenti che dell’Associazione Artemisia. Le due strutture lavorano da tempo sul tema e propongono una riflessione congiunta e integrata su processi, metodologie e tecniche per l’accoglienza e la costruzione del progetto educativo. Insieme promuovono un percorso di approfondimento formativo su metodologie e tecniche per l’accoglienza della “diade madre-bambino”. In occasione del seminario sarà presentato il corso di formazione progettato dall'Agenzia Formarsi agli Innocenti in collaborazione con Artemisia su "Metodologie e tecniche per l'accoglienza della diade madre-bambino".

La giornata seminariale viene introdotta e coordinata da Donata Bianchi, responsabile del Servizio ricerca e monitoraggio dell'Istituto degli Innocenti. L'intervento sarà sul tema: “Il quadro delle esperienze di accoglienza madre-bambino: dati e tendenze”. Seguono Paolina Pistacchi, responsabile del Servizio accoglienza degli Innocenti che parla su “L’accoglienza residenziale per bambini da 0 a 6 anni e per gestanti e madri con figlio: stili di accudimento e stili di attaccamento”; Gloria Soavi, dell'Asl Ferrara e vicepresidente del CISMAI-Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia, con il tema “L’accoglienza in protezione rafforzata: l’esperienza delle case rifugio a indirizzo segreto”; Fiorenza Carmignani, coordinatrice Settore Casa rifugio di Artemisia tratta di “L’accoglienza in protezione rafforzata: l’esperienza delle case rifugio a indirizzo segreto”; Beatrice Bessi, psicoterapeuta del Settore minori di Artemisia interviene su “Le difficoltà emotive dell’operatore nei percorsi di accoglienza madre-bambino”. É atteso anche l'intervento di un rappresentante del Tribunale per i minori di Firenze sul tema “Funzioni e compiti degli educatori in relazione alla tutela del bambino”.

La giornata si conclude con la celebrazione del ventennale della nascita dell'associazione Volontari dello Spedale degli Innocenti. Ci sarà un intervento di Piera Masini Morelli, presidente dell’associazione sul “Ruolo del volontariato nell’accoglienza” e la consegna, da parte della presidente dell'Istituto degli Innocenti, Alessandra Maggi, di un riconoscimento ai volontari. (sp)

Info:
La scheda di adesione deve essere inviata via fax al numero 055 2037207 o via mail a formazione@istitutodeglinnocenti.it entro il 14 dicembre 2012
Agenzia Formativa Formarsi agli Innocenti
tel. 055 2037.255/273 - email: formazione@istitutodeglinnocenti.it