A Firenze in mostra dal 10 al 18 ottobre
12 October 2009

Campagne di prevenzione dei tumori e per una guida sicura, campagne contro la violenza in famiglia e contro le mine antiuomo, per i diritti umani e per la protezione dalla fauna, contro l'inquinamento e per l'utilizzo di internet sicuro per bambini.

Sono solo alcune, raccolte nella mostra sulla pubblicità sociale Ad Spot Award 2009 ospitata dall'Istituto degli Innocenti. Tre le sezioni: salute, ambiente e diritti umani e la Germania come ospite d'onore.

Una bambina siede sul letto dell'ospedale con la gamba sinistra ferita fasciata da una garza legata nella parte finale a un bastone come se fosse una bandiera bianca. E' una delle immagini dell'associazione Medici senza frontiere che lavora da anni nei paesi nei quali ci sono conflitti armati con una breve e efficace didascalia: “Non possiamo far sventolare la bandiera bianca. Ci serve anche quella”.

Sono un centinaio le immagini presenti provenienti da una quarantina di paesi alla mostra Ad Spot Award arrivata ormai alla sua 19a edizione. La mostra, dal 10 al 18 ottobre ospita spot trasmessi da Radio e TV e immagini affisse sulle strade di tutto il pianeta. Dall'India alla Germania, dal Giappone al Cile, dal Canada alla Malaysia, sono il frutto di campagne sociali per la sensibilizzazione dei cittadini davanti a problemi universali che toccano adulti e bambini senza distinzione di genere, credo politico o religione.

Immagini gentili, provocatorie o forti che sicuramente colpiscono. Tra queste una carrozzina per disabili costruita con pezzi di un'auto rottamata. Una didascalia dice: “Se bevi e guidi dovrai sopportarne le conseguenze per tutta la vita” è la risposta della Malaysia davanti alla piaga della guida in stato di ebbrezza che colpisce anche in oriente.

Sulla guida sicura invece il Giappone affronta l'argomento in modo originale con la Melody Road. Il paese del sol levante è riuscito a inventarsi una strada che emette una   melodia proveniente da apposite fessure e rilievi dell'asfalto ma udibile solamente se si viaggia a 40 km/h. Oltre a far rallentare gli automobilisti spericolati, la prefettura di Wakaya, dove è stata costruita la strada, è riuscita anche a incrementare il turismo.

Anche l'Italia tra i paesi che fanno pubblicità sociale. Uno dei pannelli dell'esposizione è dedicata dall'associazione Telefono Donna per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Si vede una giovane su un letto in posizione supina come se fosse crocifissa con scritto “chi paga per i peccati degli uomini?

Il Brasile invece affronta una campagna sociale contro il cancro in modo a dir poco originale: una fotografia scolorita del 1899. E' la foto della classe elementare di Adolf Hitler con il dittatore all'età di 10 anni. Parla la didascalia che dice: "cancro, se ci metti troppo potrebbe essere troppo tardi".

La mostra affronta anche il tema dei diritti umani che quest'anno festeggiano il 60° anniversario. La Germania lo fa ridicolizzando i dittatori Kim Jong Il, Robert Mugabe e Mahmud Ahmadinejad che fa vedere colpiti da una torta in faccia e sottolinea discrinazione di genere mostrando un primo piano di una donna con il burka dove al posto dello spazio per gli occhi ci sono le sbarre di una prigione.

L'Ad Spot Award è organizzato dall'associazione non profit Adee con il partenariato del Cesvot, la Regione Toscana, Forum Terzo settore e l'Istituto degli Innocenti. Partecipa, dal 15 al 18 ottobre anche Festival della Creatività che si tiene a Firenze alla Fortezza da Basso. Adee lo fa in sintonia con il tema trainante del festival “Le città del futuro, il futuro delle città”. L'associazione presenta una mostra ed un dibattito sulle nuove forme di marketing sociale sviluppate sfruttando l’ambiente cittadino: la Guerrilla Advertising. Si tratta di una nuova strategia di comunicazione sociale che, anzichè la massa, riesce a sensibilizzare l’individuo attraverso fantasia e passaparola. (sp)

Visita la Gallery della mostra

Ad Spot Award 2009
Istituto degli Innocenti-Salone delle Compagnie
Piazza Santissima Annunziata 12
10-18 ottobre 2009
orario 10.00-18.00
Ingresso libero

Leave a comment