Per il completamento dei tetti necessitano le grondaie, che vengono portato allo Spedale con gli asini:

Govanni stoviglaio a lato alle Bertucce debbe avere per doccioni cinquantacinque i quali rechò chollasino Michele di Rangholino chol asino insino a dì 19 di novembre 1420 per denari xiiii l’uno e chosì di quanti ne bisognerano

(AOIF, Primo libro di conti dell’Edificazione del nostro Spedale seguite l’anno 1419 e 1420, n. inv. 3641, c. 40r)