Al via la 52^ edizione di Children's Book Fair, l'appuntamento internazionale più importante per editori e autori di contenuti per bambini
30 March 2015

Da oggi fino al 2 aprile Bologna ospita la Children's Books Fair, la Fiera Internazionale del libro per ragazzi, da oltre cinquant'anni punto di riferimento per autori, illustratori e editori del settore. La BCBF, giunta alla 52° edizione, conta quasi 1200 editori provenienti da oltre 70 Paesi che spaziano in tutti i continenti e propone il meglio della produzione mondiale dell’editoria classica e digitale per i bambini e i giovani adulti. E molto altro ancora.

Un mercato che regge la crisi
Quello dell'editoria per i più piccoli è un mercato in crescita. Il 2014 si è chiuso infatti, secondo gli ultimi dati Nielsen, con un segno positivo nei canali trade (librerie, librerie online), sia a fatturato (+5,7%, pari a oltre 168,2 milioni di euro), sia per copie vendute (+2,7%). Un segnale ottimo e in contro tendenza se consideriamo che il mercato dei libri in Italia è in calo costante da ormai alcuni anni. Crescono le vendite della fascia dei bambini 6-9anni (+5,6%, raggiungendo così i 67milioni di euro) e di quella dei 10-13enni (+15,9%, il segmento supera i 34milioni di euro). Più contenuto l’incremento di fatturato dei libri per i piccolissimi (0-5 anni), +1,5%), che resta centrale con un fatturato di oltre 64milioni di euro. I più piccoli leggono più della media degli italiani (ma meno del 2012): se in media è il 41% degli italiani a leggere almeno un libro in un anno (dati Istat), per la fascia 2-5 anni si arriva al 63,3%, per quella 6-10 al 44,6%, per quella 11-14 anni al 53,5%, per quella 15-17 anni al 51,1%. Sono però percentuali in diminuzione rispetto al 2013.

Non solo libri
Children's Content Unlimited recita il payoff di questa edizione della Fiera. Molte infatti le proposte extra lettura che rendono Bologna vetrina e marketplace per tutta la filiera dei contenuti per ragazzi, dall’editoria all’audiovisivo, dall’illustrazione al licensing, dalle produzioni animate e digitali ai materiali per l’educazione e la didattica. Nel grande contenitore della BCBF c'è, ad esempio, DIDEA una nuova fiera per gli educatori, i docenti, i progettisti di edifici scolastici e del verde, gli operatori della didattica e dei servizi per l'infanzia.

C'è poi Bologna Licensing Trade Fair, il più importante appuntamento del settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e properties affermati.

Infine Media all Rights, un nuovo evento dedicato all'incontro fra il mondo del publishing e i prodotti digitali e audiovisivi.

Torna poi anche quest’anno il BOP – Bologna Prize per il Miglior Editore per Ragazzi dell’anno. Fiera del Libro per Ragazzi, BolognaFiere ed AIE valorizzeranno l’eccellenza dell’editoria per ragazzi di tutto il mondo premiando gli editori che maggiormente si sono distinti per creatività e qualità delle scelte editoriali nel corso dell’anno. (fr.cop)