Il catalogo delle proposte dell'Agenzia Formativa "Formarsi agli Innocenti"
20 July 2017

È online il catalogo 2017/2018 dei corsi, seminari e workshop organizzati dall’Agenzia Formativa “Formarsi agli Innocenti” (per scaricarlo cliccare qui). Tre le aree al centro delle proposte formative presentate: il settore psicosociale, quello dell’istruzione e della media education e l’area dell’educazione per la prima infanzia.

L'offerta formativa proposta dall'Istituto degli Innocenti si radica nell'esperienza unica e particolare di un'istituzione impegnata sia sul fronte della gestione diretta di servizi che di centro di studi, documentazione e ricerca sulla condizione di vita di bambini e ragazzi.

Partecipando ai corsi dell’Agenzia Formativa si ha l’opportunità di confrontarsi quindi con le professionalità di alto livello presenti in un luogo da sempre impegnato nel lavoro educativo e di tutela con i bambini e le famiglie, ma anche con l’attività di ricerca e monitoraggio delle politiche e degli interventi o con le attività di assistenza tecnica che l’Istituto offre a progetti nazionali, internazionali e regionali.

“Nell’offerta 2017-18 abbiamo ad esempio sviluppato in modo consistente le proposte dell'area dei servizi educativi per la fascia 0-6– spiega Sabrina Breschi, responsabile del Servizio Formazione – settore in cui l'Istituto svolge un ruolo di primo piano sia a livello regionale, in particolare attraverso le azioni a supporto dello sviluppo della qualità del sistema e del modello ad esso sotteso, il Tuscan Approach, che a livello nazionale attraverso il monitoraggio del piano nidi”.

“Parallelamente, nel percorso strutturato in collaborazione con il Cncm (Coordinamento Nazionale delle Comunità per Minori), nato in risposta ai bisogni formulati dalle comunità residenziali per minori alla rete, portiamo il nostro patrimonio di esperienza di luogo di accoglienza e di soggetto impegnato nel monitoraggio della condizione di vita di bambini e ragazzi che vivono al di fuori a propria famiglia di origine”.

L’offerta formativa dell’Istituto (che il nuovo Cda attraverso nel programma di mandato 2017-2021 ha rinnovato l'intenzione di mantenere e potenziare) ha la caratteristica di essere autonoma e plurale, sia rispetto ai settori sia rispetto ai destinatari: dai docenti ai dirigenti scolastici, dagli assistenti sociali agli psicologi, dagli educatori agli educatori case circondariali dagli avvocati ai giudici onorari, agli operatori sociali, i corsi si rivolgono a diverse categorie professionali, “nella consapevolezza che è solo dalla crescita e integrazione delle diverse competenze professionali che possiamo attenderci lo sviluppo ed il miglioramento dei sistemi a sostegno e supporto di bambini e famiglie”, commenta ancora Breschi.

Una rinnovata attenzione è riservata dall’Istituto al mondo della scuola e all’aggiornamento degli insegnanti: “Negli ultimi anni l'Istituto si è trovato a interagire con questo ambito di fondamentale importanza per il benessere e lo sviluppo delle nuove generazioni e riteniamo strategici gli interventi che puntano a valorizzare l'integrazione fra il lavoro nella scuola con quello della complessiva rete dei servizi per l'infanzia, adolescenza e famiglie”, spiega la responsabile del Servizio Formazione degli Innocenti.

Nel catalogo trova spazio tra gli altri un percorso centrato sui temi del bullismo (che ha avvio l’11 settembre), di grande interesse per gli insegnanti che hanno risposto immediatamente alla proposta formativa tanto che le iscrizioni hanno già abbondantemente superato il massimo di partecipanti previsto.
 
Uno sguardo specifico infine è dato all'affidamento familiare e alla valutazione delle competenze genitoriali. “Su quest'ultimo fronte in particolare – osserva Breschi - la riproposizione alla quarta edizione di un corso (“Valutare le competenze genitoriali”, 14 novembre-13 dicembre) che ha riscosso un rilevante apprezzamento, è in linea con il forte rilancio di attenzione, nelle politiche regionali e nazionali, alle forme di sostegno alle famiglie in un'ottica di promozione e prevenzione”.

Informazioni di dettaglio, su programmi, docenti coinvolti e modalità di iscrizione dei singoli percorsi sono pubblicati sul sito Formarsi agli Innocenti