A una bambina, di cui sappiamo la provenienza, viene dato dallo Spedale il nome di Canida Nocente:

Chanida e Nociente
Adi 30 di luglio
[1455] in su lore una di notte ci rechatta e [m]esso nella pilla una fanciulla femina non batezatta arecholla uno charzonetto disse larecho dichasa Donatto Valutti

(AOIF, Balie e bambini dall'anno 1454 all'anno 1458 [C], 14/12/1454 – 19/05/1458, n. inv. 487, c. 44v)