Per bambini e ragazzi delle scuole primarie, medie e superiori
07 January 2013

Il Ministero dell’Istruzione, con una lettera ai genitori e una circolare agli Uffici scolastici regionali e territoriali, ha informato famiglie e scuole che - dal prossimo anno scolastico - le iscrizioni verranno effettuate solo on line. Il sito del ministero sarà operativo dal 21 gennaio al 28 febbraio 2013.

Il progetto ministeriale si chiama “Scuola in chiaro” e fa riferimento alla circolare n. 96/2012. La legge 7 agosto n. 135/2012 (titolo II, art. 7, comma 28) prevede che, per l'anno scolastico 2013/2014, le iscrizioni a tutte le prime delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado vengano effettuate esclusivamente via internet.

La nuova modalità di iscrizione, però non è una novità. É in parte stata sperimentata durante lo scorso anno scolastico e quindi sviluppata ulteriormente sulla base dell’esperienza pregressa e dell’analisi delle necessità segnalate dalle scuole durante la fase di sperimentazione.

Ma come si effettua praticamente l'iscrizione on line? Le fasi sono tre. Innanzitutto attraverso il sito www.iscrizioni.istruzione.it va effettuata la registrazione. Qui il genitore lascia un indirizzo di posta elettronica attraverso il quale gli viene inviato un codice personale di accesso. Quindi va scelta la scuola attraverso un codice di appartenenza di cui è dotato ogni istituto scolastico. Attraverso il sito cercalatuascuola.istruzione.it è possibile vedere le schede delle scuole di tutta Italia e le informazioni utili che le riguardano. Oltre a indirizzo e numeri di telefono e codice di riferimento, si trovano anche il numero degli insegnanti e delle classi, il numero medio di studenti e alunni per classe, i servizi offerti, le informazioni sulla didattica e altre notizie utili e interessanti, comprese le fonti di finanziamento e la spesa sostenuta dalla scuola.

Il passo successivo è la compilazione delle due sezioni che compongono il form. Nella prima vanno inseriti i dati anagrafici e, se si tratta del primo ciclo di istruzione, le preferenze dell'orario scolastico o, nel caso di scuola superiore, l'indirizzo di studio. Nella seconda sezione vanno inserite le informazioni specifiche della scuola scelta e le preferenze sugli eventuali servizi offerti.

Una volta inviato, il form arriva al database del Ministero dell'Istruzione, alla scuola frequentata dall'alunno che viene informata della scelta, e alla scuola selezionata. Poi, nella casella di posta elettronica, la famiglia riceve la conferma della corretta compilazione della domanda di iscrizione.

Ci sono però quei nuclei familiari che non hanno dimestichezza con il computer e con internet. «La circolare ministeriale spedita dal ministero – dicono dalla segreteria del liceo classico Galileo di Firenze – prevede che le famiglie che hanno difficoltà ad iscrivere i propri figli on line si possano rivolgere direttamente alla scuola scelta. Ma per il momento abbiamo avuto solo richieste di informazioni telefoniche». Secondo quanto pubblicato sulla brochure distribuita dal Miur, però, anche le scuole frequentate dei ragazzi possono aiutare i genitori in difficoltà nell'iscrizione via internet dei propri figli. (sp)

(ultimo aggiornamento 8 gennaio 2012)