Un progetto e un sistema di interventi di protezione alle vittime. Il 29 novembre
26 November 2012

Il Sistema ConTratTo (Contro la Tratta in Toscana). Un’esperienza regionale aperta al confronto” è il titolo del convegno promosso dalla Regione Toscana e il Comune di Firenze. L'appuntamento è nel Salone Brunelleschi, all'Istituto degli Innocenti, il 29 novembre.

Una giornata di lavori, dalle 14.30 alle 18.30, presentata da Salvatore Allocca, assessore al Welfare della Regione Toscana e Stefania Saccardi, assessore Welfare del Comune di Firenze. La conferenza intende fare il punto sul lavoro realizzato fino ad oggi nel progetto ConTratTo-Contro la tratta in Toscana, una serie di interventi e un sistema per garantire sostegno e protezione alle vittime di tratta in Toscana.

Quattro gli interventi. Sonia Biagi della Regione Toscana inizia con “Il progetto ConTratTo: i risultati di un Sistema di interventi in Toscana”. Segue Alessandro Salvi del Comune di Firenze che tratta il tema “Gli Enti Locali tra il coordinamento territoriale degli interventi e la valorizzazione delle esperienze”. Il terzo contributo è quello del Questore di Firenze Francesco Zonno che interviene su “Il ruolo della Questura nell’ambito degli interventi a sostegno delle vittime di tratta”. Conclude Ilaria Magini dell'associazione Trame su “Il Privato sociale: sostegno e protezione alle vittime di tratta”.

Alle 16.00 la tavola rotonda “Conversazione sulla Tratta: il contributo delle Regioni alla costruzione di un Sistema nazionale”, coordinata dal giornalista Raffaele Palumbo, nella quale ci sarà l'intervento di Valerie Quadri del Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri e i contributi dei rappresentanti delle Regioni Emilia Romagna, Puglia, Lombardia, Toscana e Umbria. Nella sala del convegno verrà allestita la mostra fotografica “La tratta e lo sfruttamento di esseri umani: Luoghi, S-oggetti e Trasparenze”.

ConTratTo è il progetto promosso dalla Regione Toscana per combattere la tratta degli esseri umani, avviato alla fine del 2011. Tra i suoi obiettivi valorizzare gli interventi realizzati da soggetti pubblici e privati sul territorio regionale e la diffusione di buone pratiche. Prevede pronta assistenza, accoglienza in strutture adeguate, assistenza sanitaria, psicologica, linguistica e legale per persone ridotte in schiavitù e vittime di tratta negli ambiti della prostituzione, del lavoro e dell’accattonaggio.  ConTratTo promuove anche corsi di aggiornamento e formazione per gli operatori del settore e campagne informative per i cittadini. Il progetto ha attivato il numero verde regionale anti-tratta 800.186.086 attivo 24 ore su 24 al quale si possono rivolgere non solo le vittime della tratta ma anche agli operatori, forze dell'ordine e cittadini che entrano in contatto con le vittime della tratta. (sp)