11 November 2016

Genitori ed educatori a lezione di new media per interagire con i nativi digitali. Si intitola “Famigle 2.0 – Praticare la Media Education con bambine, bambini e famiglie” il convegno in programma sabato 19 novembre 2016 all’Istituto degli Innocenti (Salone Brunelleschi) dalle 9.30 alle 16. Una giornata interamente dedicata ad approfondire le potenzialità dei nuovi strumenti digitali sia in una dimensione domestica che in quella scolastica.

L’iniziativa, organizzata dall’Istituto degli Innocenti insieme a Comune di Firenze e Università degli Studi di Firenze, si rivolge prima di tutto a insegnanti ed educatori, chiamati a fare i conti con una materia nuova, dai vasti risvolti: la media education. Ma anche ai genitori, con l’invito di rompere il tabù del gap generazionale tra giovani tecnologici e adulti meno familiari con l’universo digital. “Abbiamo voluto inserire nel titolo del seminario la parola ‘praticare’ - dichiara Aldo Fortunati, responsabile Area Educativa dell’Istituto degli Innocenti – proprio per indicare la via della condivisione dei nuovi mezzi digitali tra nativi digitali e adulti”.

Dopo la sessione plenaria della mattina, coordinata da Fortunati, durante la quale Alessandro Mariani per l’Università di Firenze, Rosanna Pilotti per il Comune e Sabrina Breschi per l’Istituto degli Innocenti faranno una carrellata sulla galassia tecnologica in famiglia e nel contesto scolastico, alcuni gruppi di lavoro approfondiranno particolari percorsi formativi, sperimentati nelle scuole fiorentine. La sintesi finale è in programma nel primo pomeriggio, dopo il break del pranzo.

“Stiamo pensando ad una nuova iniziativa sullo stesso tema – aggiunge Fortunati – che possa svolgersi in primavera, aprendosi al confronto con esperienze internazionali”.

La giornata di studi arriva in un periodo non casuale, nell’ultima settimana di apertura della mostra sul Tuscan Approach all’educazione dei bambini, in corso fino al 21 novembre al Museo degli Innocenti, 35 pannelli che illustrano alcune esperienze e buone pratiche toscane nei servizi educativi per l’infanzia, proposte da organizzazioni pubbliche e private operanti sul territorio regionale. L'allestimento espositivo, a ingresso libero, è visitabile tutti i giorni, dalle 10.00 alle 19.00, nel Salone Borghini.