Dal 15 al 22 luglio il capoluogo toscano ospiterà la prima edizione dei giochi dedicati agli atleti con sindrome di Down
15 July 2016
Firenze ospita la prima mondiale dei Trisome Games

Prende il via oggi a Firenze per concludersi venerdì 22 luglio la prima edizione delle olimpiadi per gli atleti Down i “Trisome Games”
Per una settimana gli atleti di 36 nazioni dei cinque continenti competeranno in nove discipline:  nuoto, nuoto sincronizzato, atletica, futsal, tennis, tennis da tavolo, judo, ginnastica artistica e ritmica.

Tra atleti e tecnici saranno un migliaio le persone coinvolte dall'evento che Firenze tiene a battesimo, dopo questa prima edizione i “Trisome Games” si ripeteranno ogni quattro anni in corrispondenza dei Giochi paralimpici.
“Un momento importante per il nostro Paese e per la sua cultura sportiva. Per la prima volta nella storia si svolge un evento multidisciplinare dedicato esclusivamente ad atleti con sindrome di Down e si terrà in Italia» ha detto Luca Pancalli, presidente del Cip (Comitato Italiano Paralimpico) in occasione della presentazione dei Trisome Games.

A promuovere il gigantesco evento, oltre al Comitato italiano paralimpico nazionale c'è la Federazione italiana sport disabilità intellettive relazionale, che in collaborazione con la Regione Toscana e il Comune di Firenze hanno sostenuto la candidatura del capoluogo toscano poi accolta dalla Sport Union for athlets with Down Syndrome internazionale, con a fianco sponsor  come Menarini, Fiat Autonomy, Poste Italiane, Enel, Mps, Publiacqua, Eni, Firenze Fiera, Unicoop Firenze. 

Domenica 17 luglio l'avvio delle gare, ad accesso libero, che si svolgeranno in gran parte a Campo di Marte (al Ridolfi l'atletica leggera, alla Costoli il nuoto e il nuoto sincronizzato, all'Affrico lo judo, il tennis e il tennis da tavolo), e quindi alla palestra Sorgane (la ginnastica) e alla Generale Barbasetti (futsal), mentre il "Trisome Village", cui farà capo la complessa logistica, sarà nei pressi del Ridolfi.

In più, mentre sui terreni sportivi si gareggerà, a Palazzo Vecchio martedì 19, nel Salone dei '500, si svolgerà un congresso scientifico mondiale per discutere sugli ultimi studi relativi alla sindrome di Down.