14 October 2016
Gene (Global Education Network Europe)

Il 14 ottobre un gruppo di venti funzionari e accademici europei della rete europea GENE (Global Education Network Europe) ha visitato l'Istituto degli Innocenti, il nuovo Museo degli Innocenti e il Centro di Ricerca Unicef-Irc.
La visita è stata organizzata dall'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) in occasione della 35esima tavola rotonda della rete europea, in programma a Firenze dal 13 al 15 ottobre.

L'Istituto è stato individuato dall'Aics come una delle istituzioni con sede nella città capoluogo della Toscana rappresentative di buone pratiche da condividere con i colleghi europei. Lo storico ente fiorentino, infatti, è la più antica istituzione pubblica italiana dedicata alla tutela dei bambini e svolge varie attività, in ambiti diversi: accoglienza, educazione, ricerca, progettazione, documentazione, formazione, arte e cultura.

Per quanto riguarda, in particolare, la progettazione internazionale, l'Istituto partecipa regolarmente a bandi promossi dall'Unione Europea e finalizzati al finanziamento di progetti di scambio, formazione e ricerca nell'ambito dei sistemi di tutela e di protezione dei diritti dei minori.
I progetti attualmente in corso di cui l'Istituto è partner sono tre: “Participation, Experiences and Empowerment for Roma youth (Peer)”, “Alternative future: Towards the empowerment of children victims of violence in alternative care through a gender sensitive and child-centered capacity building programme for professionals”, “Calypos Erasmus plus: Educazione delle persone in carcere DG Justice: Prepare for leaving care, formare professionisti dell'accoglienza eterofamiliare a un approccio lavorativo basato sui diritti del bambino e del ragazzo”.
La rete europea GENE, cofinanziata dalla Commissione Europea e da alcuni dei 25 Paesi partecipanti, è nata nel 2001 per creare le condizioni volte a rafforzare in Europa la consapevolezza dell'educazione globale attraverso quattro strumenti: pubblicazioni, organizzazione di conferenze tematiche, analisi incrociate tra pari sui rispettivi sistemi istituzionali e tavole rotonde semestrali per esponenti di ministeri e agenzie competenti in materia di cooperazione/affari esteri ed educazione/istruzione, e ricercatori universitari.