Un ragazzo, allevato dallo Spedale, è diventato chierico e viene affidato alle cure di colui che era stato Priore dello Spedale:

Giorgio nostro di chasa che è cherico e deta domenica 16 [febbraio 1483] se posto chon messer Francesco di Martino della Torre cheffu nostro priore et partissi de nostro spedale a dì [spazio bianco] di febraio 1483.

(AOIF, Ricordanze B, 20/12/1482-31/3/1495, n. inv. 5374, c. 79)