Non si fermano le celebrazioni, per non dimenticare lo sterminio del popolo ebraico
27 January 2021

Nonostante la pandemia in corso, non si fermano le celebrazioni del Giorno della Memoria, 27 gennaio, ricorrenza - istituita nel nostro Paese con la legge 20 luglio 2000 n. 211 - per non dimenticare lo sterminio del popolo ebraico e conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia del nostro Paese e dell’Europa intera, affinché simili eventi non possano più accadere.

Molte delle iniziative promosse sul territorio regionale e nazionale per celebrare la giornata si rivolgono proprio ai più giovani e agli studenti e si svolgeranno a distanza.

Oggi, 27 gennaio, presso il Teatro della Compagnia a Firenze si tiene l’evento A vent’anni dal primo Giorno della Memoria, iniziativa organizzata dalla Regione Toscana che si apre alle 9.30 con un collegamento in streaming con le scuole della Toscana. Le informazioni ed il programma sono disponibili sul sito della Regione, nella pagina dedicata.

Da sottolineare l’evento online Lo studente ricerca e racconta. Voci dal lager, che si svolgerà sulla piattaforma Zoom. All’iniziativa parteciperanno alcuni studenti - protagonisti del progetto laboratoriale di storia “Lo studente come storico alla ricerca delle fonti” promosso dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire) - che presenteranno i loro lavori. A questa diretta parteciperà inoltre il sindaco di Thiene, che saluterà la comunità scolastica, sottolineando l’importanza del ruolo della scuola che sarà il motivo di apertura della giornata con la lettura della storia di una maestra in una scuola ebraica dopo le leggi razziali del 1938, tratta dal quaderno storico delle Piccole scuole (Indire) “Maestre di frontiera - Storie di piccole scuole nel lungo corso del XX secolo” di Pamela Giorgi e Raffaella Calgaro. La vicenda umana raccontata diventerà così storia ricercata e ricostruita. Le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito dell’Indire, nella pagina dedicata.

L’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in provincia di Lucca propone la seconda edizione, in versione digitale, della mostra Nel vento e nel ricordo – Storie di bambini ebrei della Shoah in provincia di Lucca. La mostra, online sul sito www.nelventoenelricordo.it, rappresenta, oltre che un prezioso veicolo di memoria, uno strumento a disposizione delle scuole di ogni ordine e grado.

Inciampi nella Memoria è il titolo della videoconferenza con gli studenti del V Municipio di Roma Capitale che si svolgerà il 28 gennaio, alle 11, sulla piattaforma Teams. La locandina dell’evento, organizzato dal Comune di Roma, è disponibile sul sito di Roma Capitale, nella notizia dedicata.

Da segnalare, infine, il portale Scuola e Memoria, realizzato dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Il sito nasce come strumento per sensibilizzare i giovani alla riflessione sui temi della Shoah, dell’antisemitismo, dell’indifferenza nei confronti delle discriminazioni, attraverso la fruizione di percorsi, modalità pedagogiche e testi in continuo aggiornamento, che si avvalgono di rimandi a siti specializzati. Il portale, inoltre, ha l’obiettivo di diventare una piattaforma di scambio di buone pratiche legate al tema della Shoah tra le scuole di tutto il territorio nazionale.