Ottima affluenza alla consueta iniziativa per i bambini dell’Istituto degli Innocenti. Flavio Insinna “Babbo Natale” d’eccezione ha raccontato la giornata in diretta su Rai Radio 2
17 December 2012

Grande successo ieri per il Four Seasons ”Open Day”, moltissime persone hanno varcato i cancelli del meraviglioso parco della Gherardesca che come ogni anno l’Hotel apre alla cittadinanza devolvendo il ricavato all’Istituto degli Innocenti. I numeri di questa quinta edizione sono davvero ottimi: cinquemila ingressi, oltre cento volontari a lavoro, quasi 40 mila euro raccolti (per l'esattezza 37.716,44 euro) e altre donazioni continuano ad arrivare.

Il ricavato verrà utilizzato dall’Istituto, come negli anni passati, per migliorare le strutture di accoglienza e garantire servizi di sempre maggiore qualità.

Con il contributo simbolico  di un euro era possibile entrare e passeggiare in un dei più antichi giardini di Firenze, dal 2008 proprietà del Four Seasons. Numerose le attività dedicate a grandi e bambini. Quest’anno tra i mercatini di Natale ancora più numerosi, si potevano degustare castagne, salsiccia e polenta, sorseggiare una cioccolata calda, assaporare un vin brulè sapido di spezie o un buon bicchiere di vino. 

Mattatore indiscusso della giornata l'attore e presentatore Flavio Insinna, un Babbo Natale d'eccezione che per l’occasione ha portato a firenze la sua trasmissione “Per favore parlate al conducente” in onda dalle 13 alle 14 su Rai Radio 2. La Rai era infatti quest'anno media partner dell'evento.

I laboratori della Bottega dei Ragazzi, con “Animani” per i più piccoli e “C'era una volta un gioco” per i più grandi sono stati letteralmente presi d’assalto dai bambini. E poi tante altre iniziative divertenti, la magica TruccaFate che con i suoi colori ha illuminato il volto dei bimbi, il clown Pasticca, Zia Caterina con il suo mitico taxi e la “Compagnia di Babbo Natale”.

Alle 12 l’esibizione del “Piccolo Coro Melograno”, poi il lancio dei palloncini a cui tutti i bambini hanno legato la loro letterina per Babbo Natale. E ancora la “Bottega dei desideri” con i suoi manufatti originali e gli studenti di fotografia della Fondazione Studio Marangoni che ha allestito un set fotografico a disposizione dei presenti. La grande partecipazione di pubblico e il lavoro di tutti i volontari sono una testimonianza eccezionale del legame che il Four Seasons Hotel e la cittadinanza fiorentina nutrono nei confronti dell’Istituto degli Innocenti. (fc)