22.10.2020
I loggiati dell’Istituto degli Innocenti, le porte storiche fiorentine, il Teatro Puccini e l'Arno ‘in rosa’ al calar del sole per coinvolgere, informare, sensibilizzare il maggior numero di persone all'auto-diagnosi e all'assunzione di un corretto e sano

Firenze 20 ottobre 2020 - Per questa settimana, dal 19 al 24 ottobre, alcuni monumenti della città di Firenze si illumineranno di rosa per sensibilizzare all'importanza della diagnosi precoce dei tumori al seno. A questi si aggiunge il Palazzo comunale di Bagno a Ripoli che resterà acceso per tutto il mese.

 

È una delle tante iniziative promosse dall’associazione FIRENZE IN ROSA Onlus, in collaborazione con il Comune di Firenze e con la partecipazione concreta di altre Istituzioni cittadine tra cui l’Istituto degli Innocenti, per il Pink October, mese internazionale dedicato al tema della prevenzione. La parte dell’illuminazione è stata seguita da Silfi spa società illuminazione Firenze.

 

"Il cuore della città si colora di rosa grazie ad una partecipazione concreta di Istituzioni ed Enti per sfidare insieme il tumore al seno e ricordare a donne e uomini quanto sia importante sottoporsi a controlli periodici nella lotta contro il tumore al seno" afferma la presidente di FIRENZE IN ROSA Onlus Lucia De Ranieri "Il drastico calo degli screening e delle diagnosi di tumori nei primi mesi del 2020, dovuto anche alla situazione di emergenza Covid, non significa purtroppo meno tumori, bensì un aumento di persone inconsapevoli di essere malate. È importante, oggi ancora di più, sottolineare l'importanza di fare prevenzione".

 

Tante le iniziative che coloreranno di rosa la città di Firenze, illuminando le sei porte storiche ed altri edifici e monumenti fiorentini.

Per l'occasione anche 2000 negozi, aderenti all'iniziativa, esporranno il Fiocco Rosa ed i materiali del Pink October appositamente elaborati dalla Onlus. E l’invito ‘BE PINK’ è rivolto a tutti i cittadini ad esporre dal balcone qualcosa di rosa o ad indossare un accessorio ‘pink’.

 

Anche l’Istituto degli Innocenti aderisce alla manifestazione per sottolineare ancora una volta l’importanza della prevenzione oncologica ed in particolare dello screening legato al tumore al seno. Per l’occasione dal 19 al 24 ottobre i loggiati dell’Istituto degli Innocenti, alla sera, si tingeranno del colore simbolo della campagna.

 

"L'Istituto degli Innocenti, che da seicento anni opera in favore dei diritti non solo dei bambini ma anche delle madri con un'attenzione speciale per l'universo femminile, non poteva che essere in prima linea per questa battaglia, che parte da una corretta informazione e da un corretto e puntuale screening oncologico" sottolinea la presidente dell'Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida "La lotta al tumore al seno non si deve fermare. È fondamentale non perdere di vista l'importanza di stili di vita corretti e delle potenzialità dello screening oncologico, anche e soprattutto in un momento come quello che stiamo vivendo dove la nostra attenzione è focalizzata principalmente al contenimento del Covid19. Un grazie va al Comune di Firenze per l'attenzione alla tematica dimostrata anche quest'anno, a Matteo Casanovi, presidente di SILFI, che ha reso possibile l'illuminazione, ma soprattutto all'associazione che ha promosso l'iniziativa, FIRENZE IN ROSA Onlus, rappresentata dalla presidente Lucia De Ranieri e dal vice-presidente Alessandro Piccardi per averci coinvolto in prima linea".

 

"La storia dell'Istituto degli Innocenti è una storia a sostegno delle donne e dei loro diritti. Lo era secoli fa, consentendo alle madri di lasciare i propri figli alle cure dell'allora Spedale, e lo è tuttora essendo parte attiva a livello locale, regionale e nazionale di politiche e di progetti a sostegno delle donne e gestendo presso la propria struttura servizi di accoglienza a sostegno di madri in situazioni di disagio familiare" dichiara il direttore generale dell'Istituto degli Innocenti Giovanni Palumbo "Non potevamo che essere a sostegno di questa iniziativa e di questa importante battaglia. Abbiamo bisogno della forza generatrice delle donne e speriamo che questa manifestazione riesca a focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica su questa tematica, innescando un passaparola ‘pink’ che si diffonda per tutta Firenze".

 

Tra le altre iniziative messe in campo dall’associazione il Punto Rosa, dal 19 al 23 ottobre presso il The Student Hotel, dove la Onlus offre su prenotazione controlli ecografici al seno GRATUITI per donne fino ai 45 anni e oltre i 75 anni di età.

FIRENZE IN ROSA Onlus è un'associazione senza fini di lucro che si pone come obiettivo primario quello di promuovere, rafforzare e diffondere la prevenzione, l'auto-diagnosi e la cura del tumore. Tutte le iniziative mirano a sensibilizzare la cittadinanza cercando di creare sinergie e occasioni per fare prevenzione che consentano di raggiungere il più ampio numero di persone e soggetti del territorio: aziende, istituzioni, associazioni ed i cittadini, in modo da coinvolgerli attraverso le proprie attività. L'attività dell'associazione mira a sostenere la prevenzione secondaria con la realizzazione di screening ecografici gratuiti e l'acquisto di macchinari diagnostici che possano aiutare a migliorare sempre di più le prestazioni e quindi le diagnosi dei tumori.

Per informazioni sull’iniziativa:

www.firenzeinrosa.it/firenze-in-rosa-per-il-pink-october-2020

Per donazione:

www.firenzeinrosa.it/donazione-pink-october-2020