Si tratta di workshop gratuiti dedicati agli insegnanti di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, destinati alla formazione sui temi della media education
16 November 2015

Prende avvio oggi, 16 novembre, il secondo workshop del ciclo “Internet@Minori. Cittadini digitali crescono” dal titolo “Vivere e comunicare on line: adolescenti e preadolescenti in rete”  organizzato dall'Istituto degli Innocenti e Coordinamento dei Corecom nazionali con il patrocinio dell’Agcom nell’ambito delle attività dell’OsservatorioInternet@Minori.

Si tratta di workshop gratuiti, il primo è quasi in fase di completamento, dedicati  agli insegnanti di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, destinati alla formazione sui temi della media education, nuove tecnologie ed educazione alla cittadinanza digitale.

In considerazione dell'alto numero di iscrizioni ricevute, è stato programmato un terzo workshop  che sarà realizzato dal 27 novembre al 09 dicembre. Le iscrizioni sono già aperte e scadono il 20 novembre.
“In virtù dell'alto numero di richieste di partecipazione da parte delle insegnanti – ha detto la Presidente dell'Istituto degli Innocenti, Alessandra Maggi – possiamo già considerare questi corsi un successo in termini di formazione e arricchimento non solo per i docenti ma per l'intera didattica. La nostra soddisfazione è avvalorata da un risultato così importante da motivarci ad andare avanti per fornire agli insegnanti tutti gli strumenti che occorrono per una corretta gestione del delicato tema di internet e minori”.

Al primo corso dal titolo Crescere con le nuove tecnologie: bambini e ragazzi diventano cittadini digitali hanno partecipato 17 insegnanti, di cui nove provenienti da scuole primarie, e sei provenienti da secondarie di primo grado, più un docente proveniente da scuola secondaria di secondo grado (ammessa per quanto fuori target). Di questi tre lavorano a tempo determinato e 14 sono insegnanti di ruolo.

I docenti che hanno preso parte al corso provenivano dai seguenti Istituti scolastici: quattro di Firenze, uno di Fucecchio, due di Scandicci, uno di Santafiora, uno di Prato, uno di Massa e uno di Castelnuovo S.ni (Arezzo).
Un elemento interessante che ha contraddistinto il primo workshop è stato l’inserimento di un modulo FAD, basato sugli utilizzi degli strumenti di google for education, ed in particolare la google classroom attiva per l’Istituto, nella quale sono stati inseriti materiali di riflessione finalizzati non solo per approfondire alcuni contenuti ma anche per animare la discussione ed il confronto fra gli insegnanti.

Anche in occasione del secondo workshop è stato raggiunto il numero massimo di iscritti per un totale di 16 insegnanti: sette provenienti da scuola secondaria di primo grado e nove provenienti da scuola secondario di secondo grado. Di questi un docente a tempo determinato e gli altri 15 invece insegnanti di ruolo. Istituti scolastici di appartenenza sono stati: uno di Castelfiorentino, uno di Empoli, tre di Firenze, uno di Massa, uno di Prato, uno d Scandicci ed uno di Siena.

L'iniziativa nasce con l'obiettivo di introdurre nelle scuole nuove metodologie di lavoro per integrare e attualizzare la didattica tradizionale valorizzando le potenzialità e le opportunità offerte dalla rete anche in una prospettiva educativa e professionale. In particolare, la finalità dei corsi è quella di orientare gli insegnanti alle nuove sfide e opportunità educative rappresentate dal web e dalle nuove tecnologie; sostenere e promuovere la cultura della cittadinanza digitale e favorire l’utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica, rendendo gli insegnanti in grado di mediare tra i ragazzi e le nuove tecnologie.

L’Istituto degli Innocenti è presente dal 2007 nelle scuole toscane, e non solo, con propri progetti di educazione ai media (sviluppati in particolare intorno al progetto Trool ) realizzati da educatori specializzati e con un metodo testato; il Corecom della Toscana ha realizzato un vademecum Internet@minori@adulti sulla sicurezza in Internet che ha presentato  dal 2013 in 13 scuole toscane.