27 May 2021

Si tinge di blu questa sera il Loggiato dell’Istituto degli Innocenti in piazza Santissima Annunziata in occasione del Trentennale della ratifica italiana della Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia e dell’Adolescenza.

Il Comune di Firenze aderisce all’iniziativa “Lunga vita ai diritti”, promossa da Unicef e Anci. L’Istituto degli Innocenti è stato scelto come simbolo della città per la difesa dei diritti dei bambini e degli adolescenti.

L’illuminazione blu del Loggiato degli Innocenti, in collaborazione con Silfi Spa, ricorda a visitatori e cittadini di rinnovare l'impegno assunto con la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia (CRC), il trattato internazionale più ampiamente ratificato, firmato ad oggi da 196 paesi. La Convenzione è stata approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall'Italia il 27 maggio 1991 con la Legge n. 176. L'Italia è stata tra i primi firmatari della Convenzione, riconfermando il suo impegno nei confronti dell’infanzia già precedentemente assunto con la costituzione e il sostegno finanziario dell’Ufficio di Ricerca dell’UNICEF a Firenze presso l'Istituto degli Innocenti.

“Per ricordare questo importante anniversario illuminiamo il Loggiato, splendido spazio di accesso al primo edificio rinascimentale che Firenze ha dedicato seicento anni fa alla cura e all’educazione dei bambini, con un colore che è divenuto simbolo dell’infanzia - dice la Presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida - Un modo efficace per dialogare con la città e invitare tutti alla riflessione su quanto resta da fare perché i diritti dei bambini siano rispettati e trovino concreta attuazione ovunque nel mondo. L’Istituto degli Innocenti coglie l’occasione per ribadire il suo impegno al fianco delle istituzioni cittadine, regionali ma anche nazionali e internazionali a sostegno delle politiche in favore dell’infanzia e dell’adolescenza”.

“Da sempre Firenze è schierata al fianco dei bambini e delle loro madri fragili - ha detto l'assessore a Welfare Sara Funaro - ed è in prima linea per la difesa dei loro diritti. Da secoli l'Istituto degli Innocenti si impegna sul fronte della tutela dei diritti dell’infanzia e si occupa dell’accoglienza di bambini, adolescenti e delle loro madri fragili con risultati eccellenti e di cui la città va fiera. La tutela dei minori, con i loro bisogni, necessità e diritti è la priorità della nostra comunità". "Con questa speciale illuminazione - ha spiegato Funaro -, in occasione del trentennale della ratifica italiana della Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell’adolescenza, vogliamo ancora una volta accendere i riflettori e sensibilizzare i cittadini su un tema importante come quello dei diritti dei minori”.