22 September 2016

S'intitola "Tutto incluso!" l'evento finale della terza annualità del "Progetto nazionale per l'inclusione e l'integrazione dei bambini rom, sinti e caminanti" organizzato dal Servizio politiche cittadine per l'infanzia e l'adolescenza del Comune di Venezia in collaborazione con la Cooperativa sociale Gea. L'appuntamento è il prossimo 4 ottobre, a Mestre.

Nei mesi scorsi anche le altre città riservatarie coinvolte nel progetto hanno organizzato vari eventi a conclusione dell'iniziativa nazionale promossa dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali con la collaborazione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e la partecipazione dell'Istituto degli Innocenti.

La giornata, inserita nel programma della quarta edizione della manifestazione "Dritti sui diritti" e suddivisa in due parti, sarà l'occasione per presentare il documento finale della terza annualità dell'iniziativa e per approfondire il ruolo degli adulti nei percorsi di inclusione.

La prima parte dell'incontro, intitolata "Storie, fumetti e video clip. Bambini e ragazzi raccontano di sé", prevede una mostra degli elaborati realizzati dalle classi che hanno partecipato al progetto e una serie di proiezioni del video del progetto e del cartone animato "L'albero dalle mille foglie", realizzato dagli alunni della primaria dell'Istituto comprensivo Da Vinci di Mestre. La seconda parte prevede il seminario "E gli adulti cosa dicono?", rivolto a insegnanti, operatori e cittadini.

«L'evento – spiega Beatrice Ferraboschi, referente locale del progetto – ha un duplice obiettivo: fare il punto sulla terza annualità e rilanciare la quarta annualità, che coinvolgerà due nuovi istituti comprensivi della città. La prima parte della giornata è dedicata, in particolare, ai bambini e ai ragazzi, mentre il seminario, rivolto agli adulti, è un momento formativo aperto a tutti ma destinato, in maniera specifica, a operatori e insegnanti. Un'occasione importante per fare rete, conoscersi e rilanciare idee e tematiche».

Iscrizioni entro il prossimo 30 settembre: beatrice.ferraboschi@comune.venezia.it.

Per approfondimenti sul progetto si rinvia alla sezione dedicata del sito www.minori.gov.it.

Allegati: