05 July 2021

Piazza della Santissima Annunziata torna ad aprire le porte alla musica e alla danza per il Musart Festival 2021, dal 14 al 27 luglio con Roberto Bolle, Edoardo Bennato, Stefano Bollani, Luka Šulić, Fiorella Mannoia, Niccolò Fabi, Vinicio Capossela, Enrico Pieranunzi e tanti altri artisti. 

Spettacoli, ma anche visite gratuite a luoghi d’arte, concerti pomeridiani in cortili storici della città, per chiudere con l’ormai consueto concerto all’alba. Una formula, quella ideata dal direttore artistico Stefano Senardi, che in cinque anni ha richiamato pubblico da tutta Italia e oltre, dando un valore aggiunto all’offerta culturale della città.

Il sipario di piazza della Santissima Annunziata si alzerà sabato 17 luglio per il “Roberto Bolle and Friends”, gala di danza che vedrà protagonista l’Étoile dei due mondi e i suoi straordinari ospiti.

Il Cortile degli Uomini dell’Istituto degli Innocenti ospiterà la rassegna “Quello che non so, lo so cantare” (ore 21,15): mercoledì 14 luglio serata anteprima insieme a Paolo Benvegnù e al suo “Ventinove Tour” in cui rivisiterà, in chiave acustica, alcuni suoi brani più noti; giovedì 15 luglio Ginevra Di Marco rielaborerà l’album capolavoro “Canti, richiami d’amore” in ricordo dell’amico e collega Erriquez Greppi. Domenica 18 luglio due voci femminili sospese tra melodia e rock, Serena Altavilla e Giulia Pratelli: in primo piano l’esordio da solista di Serena Altavilla, “Morsa”, e il nuovo corso di Giulia Pratelli inaugurato con il singolo “Luglio”. Martedì 20 luglio Marco Parente presenterà il nuovo album “Life”.

Da non perdere l’evento conclusivo alle 4,45 nel Cortile degli Uomini degli Istituto Degli Innocenti, il sipario di Musart calerà sulle note del pianista Enrico Pieranunzi.

“Si rinnova per l’Istituto degli Innocenti - commenta la presidente Maria Grazia Giuffrida - la collaborazione con Musart Festival che è l’occasione per tornare a mostrare al pubblico i tesori dell’area della Santissima Annunziata, compresi i cortili monumentali dell’Istituto degli Innocenti che sono il cuore del primo edificio rinascimentale progettato dal Brunelleschi, compresa la chiesa della Santa Maria agli Innocenti chiusa per motivi di sicurezza ma le cui porte sono aperte eccezionalmente durante il festival per consentire l’affaccio al visitatore. Il festival ci coinvolge perché evoca i concetti di “bellezza” e “accoglienza”, un connubio armonioso su cui si fonda da sei secoli l’attività degli Innocenti. Musart è capace di coniugare la dimensione della cultura con quella della socialità, che ha bisogno di attenzioni speciali dopo tanti mesi complicati dovuti alla pandemia”.

 

Info Musart Festival Firenze
Dal 14 al 27 luglio 2021 - Piazza della Santissima Annunziata – Firenze

Ingresso da via de’ Servi – Biglietteria piazza Brunelleschi
Info tel. 055.667566 – www.musartfestival.it 
Facebook: @MusArtFestival