Sono quelli con il marchio dell'Istituto italiano sicurezza del giocattolo, CE e IMQ
20 December 2010
Natale con i giocattoli sicuri

“Ha superato prove terribili per diventare amico di tuo figlio” dice lo slogan dell'Istituto italiano sicurezza del giocattolo.

Sotto, l'immagine di un orsetto di peluche che ha superato quattro prove: tossicità dei tessuti, simulazione dello strappo degli occhi, strappo del naso e prova di infiammabilità.

L'Iisg, con sede a Como, si occupa dell'utilizzo dei marchi "Giocattoli Sicuri"  e "Sicurezza Controllata" per i prodotti di puericultura, le attrezzature parchi gioco, i mobili e l'abbigliamento per bambini.

I marchi vengono concessi alle aziende i cui prodotti hanno passato positivamente prove molto severe e che accettano un rigoroso controllo in fase di produzione attraverso ispezioni eseguite da incaricati dell'Istituto che seguono specifiche procedure codificate di campionamento.

Importante il marchio CE che deve essere visibile, leggibile e soprattutto indelebile. Per i giocattoli elettrici è indice di sicurezza il contrassegno dell’Istituto per il marchio di qualità (IMQ) perché indica che i giocattoli sono stati sottoposti a test di sicurezza.

In periodo di regali di Natale è importante tener conto della sicurezza dei giocattoli che si regalano ai bambini perché, sempre più spesso, si trovano in vendita giocattoli provenienti dai Paesi asiatici che hanno il marchio CE contraffatto.

Negli ultimi mesi la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 2 milioni di giocattoli importati. Tra questi, soprattutto robot, bambole, animali di peluche e bolle di sapone. Tutta merce contraffatta prodotta nella maggior parte dei casi in Cina che non rispondeva alle norme di sicurezza e quindi potenzialmente pericolosa per i bambini. (sp)

Leave a comment