Tante attività per i bambini da fare a casa, i suggerimenti degli educatori degli Innocenti
25 March 2020

Con l’hashtag #RestoACasaMaNonMiAnnoio l’Istituto degli Innocenti propone un progetto, che interessa il sito istituzionale e i canali social (Facebook e Instagram), pensato per dare ai bambini, che si trovano a casa nei giorni dell’emergenza legata al Coronavirus, la possibilità di accedere ad una serie di attività multimediali, giochi e spunti per laboratori ludico-didattici da fare in compagnia dei propri genitori.

I bambini si trovano a dover affrontare un periodo che vede modificate le loro abitudini, che vede la necessità di dover gestire il tempo in un contesto in cui vengono a mancare le fondamentali relazioni sociali e d’amicizia. In questa situazione, la famiglia diventa l’unico punto di riferimento e spetta innanzitutto ai genitori riorganizzare in maniera creativa, divertente e costruttiva le giornate dei più piccoli. 

Per questo l’Istituto ha pensato di veicolare tramite i social e tramite il sito internet dei tutorial con laboratori, attività, giochi da poter fare in casa intrattenendo in modo divertente e creativo bambine e bambini in attività da svolgere insieme ai loro genitori

Sul sito dell'Istituto si trovano riunite le attività laboratoriali che sono state preparate in collaborazione con le educatrici della Bottega dei ragazzi del Museo degli Innocenti (grazie a Coopculture) e i video che gli educatori dei servizi educativi per la prima infanzia dell’Istituto hanno dedicato ai bambini che frequentano i nidi e il centro 0-6 (anche con la collaborazione della cooperativa ARCA): tra favole, proposte di giochi e altri consigli per trascorrere serenamente i giorni in casa. 

“Il nostro pensiero, anche in questo periodo, è sempre rivolto ai bambini e alla promozione dei loro diritti. I diritti al gioco, all'educazione e al divertimento non vengono meno ed è importante che siano garantiti e goduti nel rispetto delle prescrizioni indicate dal Governo - commenta la presidente dell’Istituto degli Innocenti Maria Grazia Giuffrida - Grazie alla tecnologia siamo in grado di far vivere ai bambini esperienze diverse di intrattenimento e di elaborare attività di didattica a distanza pensata su misura per i più piccoli”.

“Le campagne #RestoACasaMaNonMiAnnoio e #LaCulturaArrivaACasa segnano solo l’inizio di un percorso di attenzione speciale ai bambini che riteniamo di dover attivare in questo momento così complesso. Intrattenere i più piccoli in questi giorni - spiega il direttore generale dell’Istituto degli Innocenti Giovanni Palumbo - è importante ma non basta. Anche i bambini hanno paura e gli va spiegato con parole adeguate cosa è questo virus e perché devono rimanere in casa: devono acquisire consapevolezza di quello che sta accadendo, vanno rassicurati perché si convincano che, quando l’emergenza sarà finita, ritroveranno la scuola, gli amici e le certezze di prima. Dobbiamo lavorare anche in questa direzione”.

L’appuntamento è anche sulle pagine Facebook dell’Istituto degli Innocenti e del Museo degli Innocenti e sul profilo Instagram dell’Istituto degli Innocenti