Le congratulazioni dell’Istituto degli Innocenti per il nuovo incarico a Carla Garlatti
19 January 2021

Dal 14 gennaio scorso Carla Garlatti ha assunto le funzioni di Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza. La nomina era stata effettuata il 13 novembre 2020 dai Presidenti della Camera e Senato e, successivamente, il 30 dicembre 2020, la designata aveva ricevuto dal Consiglio superiore della magistratura l’autorizzazione al fuori ruolo in quanto magistrato. La procedura è stata poi completata con l’adozione del relativo decreto da parte del ministro della Giustizia, il 14 gennaio scorso: la Dr.ssa Garlatti si è insediata quindi presso la sede dell’AGIA a Roma. Rivestirà questa carica per i prossimi quattro anni.

La Presidente e il Direttore Generale dell'Istituto degli Innocenti hanno inviato le proprie congratulazioni alla nuova Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza.

“Il prestigioso incarico che Le è stato conferito riveste un’alta rilevanza istituzionale per la tutela e la promozione dei diritti dei bambini, degli adolescenti e delle famiglie che costituiscono la mission plurisecolare dell’Istituto degli Innocenti” scrivono la Presidente Maria Grazia Giuffrida e il Direttore generale Giovanni Palumbo.

“L’Istituto degli Innocenti rinnova la piena disponibilità nel garantire il supporto tecnico-scientifico - aggiungono Giuffrida e Palumbo - per progetti e attività di ricerca, monitoraggio, documentazione, studio, informazione e formazione in materia di infanzia, adolescenza e famiglia quale soggetto pubblico impegnato ad assicurare le funzioni del Centro Nazionale di Documentazione e Analisi per l’Infanzia e l’Adolescenza, di cui alla Legge 451/1997”.

Nata a Udine nel 1957, Carla Garlatti è magistrato dal 1986. È stata giudice nei Tribunali di Udine, Milano, Venezia e Padova, consigliere presso la Corte d’appello di Venezia e magistrato addetto all’Ufficio legislativo del ministero della Giustizia dal 2011 al 2016. Da ultimo, ha ricoperto la funzione di Presidente del Tribunale per i minorenni di Trieste.