20 April 2016

Sono 5 le scuole fiorentine e 125 gli studenti coinvolti nel progetto "Spin my school", un'iniziativa promossa da GE - Oil & Gas in collaborazione con Fab Lab Firenze e Impact Hub Firenze. I ragazzi saranno guidati in un percorso che consentirà loro di ideare, progettare e realizzare dispositivi innovativi per la propria scuola, pensati per rispondere a problematiche legate a sicurezza stradale, connettività interna, risparmio energetico, didattica interattiva e aree attrezzate di ricreazione.

Il progetto, nel quale sono coinvolte le scuole ISIS “Gobetti/Volta”, ’IIS “Cellini”, ISIS ITIS-IPSIA “Leonardo da Vinci” di Firenze, lstituto Comprensivo “La Pira” di Campi Bisenzio e Istituto Comprensivo di Lastra a Signa, si ispira al concetto del “Learning by Making”, che unisce l’acquisizione di competenze attraverso l’esperienza diretta, al lavoro di squadra e all’approccio open source, in cui e risorse online assumono una rilevanza fondamentale.

I ragazzi verranno così a contatto con gli strumenti tipici del FabLab e della progettazione digitale: stampanti 3D, Arduino, taglio laser, ecc. e impareranno a usarli costruendo dispositivi intelligenti che soddisfino i bisogni rilevati dai ragazzi stessi, andando a soddisfare le necessità presenti nella loro scuola.

Testare, cambiare, sbagliare, riprovare sono tutti obiettivi educativi: “Vogliamo far capire ai ragazzi che sbagliare non è sbagliato, anzi è una tappa fondamentale del processo creativo” spiega Alessandra Zagli, facilitatrice del progetto." Con Spin my school vorremmo riuscire a mettere gli studenti nella prospettiva di interpretarsi come soggetti in grado di generare nuove soluzioni e portare il cambiamento nel contesto in cui sono"

Spin my school comprende 80 ore di incontri per ciascuna scuola, in un percorso che andrà avanti fino alla fine di maggio.