Al via la 5° edizione del convegno sulla media education
07 January 2013

E' giunto alla 5° edizione Mediatando, convegno nazionale sulla media education, che si terrà a Rimini il 10 e l'11 gennaio.
Promosso dal Corecom Emilia-Romagna, dall'Università di Bologna e dal Centro Zaffiria per l'educazione ai mass media il convegno si propone come punto di incontro tra tutti i differenti attori della media education e delle nuove tecnologie in Italia.

Interverranno associazioni, enti pubblici, università e singoli da tempo impegnati nella promozione dell'uso consapevole dei media da parte dei ragazzi, durante le due giornate si alterneranno testimonianze di buone pratiche, riflessioni e laboratori che coinvolgeranno tutti i partecipanti.

Mediatando si aprirà, dopo i saluti di rito delle autorità locali, con un focus sulla media education di Roberto Farnè dell'università di Bologna, Pier Cesare Rivoltella della Cattolica di Milano e di Maria Ranieri dell'Università di Firenze e proseguirà nel pomeriggio con una serie di seminari con interventi di esperti, tra questi sarà presente anche l'istituto degli Innocenti che presenterà le ultime novità di Trool – Tutti i Ragazzi Ora On Line- il progetto di educazione ai media lanciato nel 2008 dal settore Web e Comunicazione dell'Istituto stesso.

Venerdì 11 gennaio  il convegno si chiuderà con una tavola rotonda dedicata all'evoluzione dell'educazione ai media in Italia dal 2002, anno in cui fu firmata la Carta di Bellaria  sull’educazione ai media e alle tecnologie nell’Italia del nuovo millennio. Tra i partecipanti alla tavola rotonda ci saranno Mario Morcellini docente dell'Università La Sapienza di Roma , Stefano Laffi, ricercatore dell'Agenzia Codici e Luigi Guerra, docente di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna.

E sarà proprio l'attualizzazione della Carta di Bellaria, nata per  sancire i principi , gli obiettivi e le strategie della Media Education, uno degli obiettivi di questa 5° edizione; i 12 anni che ci separano dalla firma della Carta hanno visto una repentina diffusione e crescita della nuove tecnologie, gli strumenti tecnologici si sono moltiplicati e i ragazzi sono sempre più immersi nel mondo dei nuovi media grazie a strumenti mobile come smartphone e tablet.

A Rimini il 10 e l'11 gennaio si cercherà di capire se la media education si è evoluta velocemente come i nuovi media e se è pronta ad accettare la sfida che ogni giorno le nuove tecnologie lanciano alla scuola e alle agenzie educative che spesso fanno fatica a tenere il passo. (francesca conti)

Per informazioni
Centro Zaffiria 0541341642 – 3209242927 www.zaffiria.it
face book: centro zaffiria
mail: zaffiria@comune.bellaria-igea-marina.rn.it

educazione media