Polizia di Stato e Istituto degli Innocenti insieme per la sicurezza online dei più piccoli
24 January 2014

Fa tappa a Firenze Una vita da social, iniziativa dedicata alla sicurezza in rete di ragazzi e alle ragazze promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Miur.

Una vita da social ha iniziato il suo viaggio da Roma dove la Polizia ha incontrato circa 300 studenti e si concluderà il 18 maggio a Milano, in mezzo saranno toccate tutte le principali città italiane e in Toscana sarà il 24 gennaio a Firenze, il 25 a Livorno e il 28 a Pisa. La tappa fiorentina viene realizzata in collaborazione con il Comune di Firenze e l'Istituto degli Innocenti con il progetto Trool.it, il cui sito trool.it ha ottenuto l'approvazione della Polizia Postale per l'attenzione alla sicurezza dei suoi piccoli utenti.

«Da anni l'educazione ai media rientra fra le attività strategiche dell'Istituto degli Innocenti – spiega Alessandra Maggi, presidente dell'Istituto – con Trool e altri progetti cerchiamo di diffondere l'uso positivo dei media digitali tra le nuove generazioni. Questo perché siamo convinti che Internet, quando usato correttamente, è uno strumento indispensabile di espressione e cittadinanza anche per i più piccoli».

In piazza Santissima Annunziata sarà attrezzato uno studio mobile dove gli studenti fiorentini potranno assistere a proiezioni e incontrare una serie di esperti che spiegheranno come usare correttamente i social network e illustreranno i pericoli della navigazione on line, in particolare il cyberbullismo, l’adescamento e i furti di identità.

Due classi del progetto dell'Istituto degli Innocenti Trool.it, per il corretto uso del web, faranno  da reporter della giornata intervistando gli altri ragazzi e gli esperti della Polizia Postale.

Tra i testimonial della giornata l'attore e regista fiorentino Leonardo Pieraccioni e la tassista, amica dei bambini, Caterina Bellandi con il suo taxi Milano 23.
Lo staff di Trool.it affiancherà per l'intera giornata gli esperti della Polizia Postale. (francesca conti)

Tutte le informazioni sul sito della Polizia di Stato.

educazione media