Viene accolta agli Innocenti una bambina già battezzata. La porta una donna, che oltre i nomi della bambina, non vuole dire altro:

Adì 15 gennaio [1446]  in domenicha a ore 22 ci fu arechato et messo nella pila una fanciulla femina […] et recholla mona Felice di Florio del populo di Sancto Simone et disse ch’era battezata a nome Vangelista et Domenicha et non volle dire altro

(AOIF, [Libro dei] fanciugli A, 05/02/1445 - 17/10/1450, n. inv. 485, c. 66v)