Il più grande festival itinerante a favore dei diritti dei bambini rifugiati
15 September 2021

Una marionetta alta tre metri e mezzo che rappresenta il lungo viaggio di una bambina siriana rifugiata di 9 anni -  la piccola Amal - è il simbolo del Festival itinerante The Walk che vuole porre l’attenzione sui diritti dei bambini rifugiati.

Come sottolineano Roberto Roberto e Ludovica Tinghi, produttori italiani di The Walk: “Nulla più dell’arte riesce a smaterializzare i confini e a suscitare empatia. La Piccola Amal è una bimba di 9 anni, è senza madre ed è in fuga da una guerra: la sua fragilità è evidente, la sua carica vitale, inestimabile. Amal rappresenta milioni di bambine e bambine rifugiati del mondo: come non accogliere a braccia aperte tutte le Amal del Mondo?”. La Piccola Amal rappresenta, infatti, 34 milioni di bambini rifugiati e sfollati, molti dei quali separati dalle loro famiglie. Il suo messaggio al mondo è "Non dimenticatevi di noi".

La squadra che anima la Piccola Amal è composta da dieci marionettisti, due dei quali hanno un passato da rifugiati e, a loro volta, hanno compiuto il percorso dalla Siria al Regno Unito. La marionetta è realizzata in canna modellata e fibra di carbonio.

Un lungo cammino che durerà 4 mesi quello del simbolo della campagna, la Piccola Amal, che parte a giugno dal confine tra Siria e Turchia per arrivare come ultima tappa nel Regno Unito e sta coinvolgendo anche l’Italia: tra il 7 ed il 19 settembre verranno toccate dal festival ben 13 città e piccoli centri con grandi eventi culturali, spettacoli pubblici ed eventi di comunità. Dopo il passaggio da Bari, Scampitella, Napoli, Genazzano (RM), Roma, Spoleto e Assisi (PG) giunge oggi, 15 settembre, a Firenze per poi proseguire a Bologna (16 settembre), Milano (17 e 18 settembre), Torino (18 settembre), Piana Crixia (SV) (19 settembre) e Sanremo (IM) (19 settembre). Dopo l’Italia il cammino prosegue attraverso la Francia, il Belgio e la Germania per terminare in Inghilterra. L'arrivo della Piccola Amal a Manchester segna la fine del suo lungo viaggio il 3 novembre 2021.

Alle ore 15, presso la sede distaccata del Conservatorio Cherubini (Villa Favard a Rovezzano), il pupazzo Amal, simbolo di tutti i bambini profughi e rifugiati, saluterà Firenze accompagnato dalle note dell'Orchestra di fiati del Conservatorio. Alla tappa fiorentina del festival hanno collaborato il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini”, il Comune di Firenze, l’Accademia di Belle Arti, l’Istituto degli Innocenti, Fondazione Migrantes e Aps Echoes.

Prodotto dal regista tre volte candidato al premio Oscar Stephen Daldry, da Tracey Seaward, produttrice di The Constant Gardener e The Two Popes di Meirelles e War Horse di Spielberg, dal pluripremiato regista teatrale e drammaturgo David Lan e da Good Chance, in associazione con la Handspring Puppet Company, creatori delle marionette di War Horse, con la direzione artistica di Amir Nizar Zuabi. Tra i partner di The Walk: il Manchester International Festival, il National Theatre, l’Institut du Monde Arabe, La Criée Théâtre National de Marseille, La Monnaie, Ruhrfestspiele Recklinghausen, l’UNHCR, Emergency e per l’Italia il Teatro di Roma, il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, il Piccolo Teatro di Milano, il Teatro Pubblico Pugliese, il Teatro Trianon Viviani, il Teatro Sanità, Assitej, il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze e tantissimi altri. Ambasciatori, tra gli altri, le attrici Gillian Anderson e Noma Dumezweni, la regista e drammaturga V, l’attore Jude Law, lo scultore Anish Kapoor ed in Italia Elena Sofia Ricci, Marco Baliani, Luigi De Laurentiis, Franco Nero ed Edoardo Ponti.
Per un elenco completo dei partner www.walkwithamal.org/it/amici

Segui il Festival anche sui social:

@walkwithamal
#TheWalk
#LittleAmal
#WelcomeLittleAmal

PROGRAMMI EDUCATIVI    

The Walk ha sviluppato programmi educativi per mettere in contatto e creare dei legami tra i giovani rifugiati e le comunità che li accolgono. I giovani e le scuole possono partecipare a Il Cammino scaricando la proposta di attività e formazione, incentrata sul viaggio di Amal.: www.walkwithamal.org/it/educativo un programma approfondito di attività per le scuole e per i ragazzi, realizzato in sei lingue e illustrato dall’artista siriana Diala Brisly, con una sezione dedicata agli insegnanti.

Raccolta Fondi su Kickstarter
Una grande raccolta fondi permetterà il viaggio di Amal: The Walk ha lanciato una campagna su Kickstarter che invita il pubblico a contribuire al viaggio della Piccola Amal, con donazioni a partire da 1 sterlina. I premi includono cartoline digitali, t-shirt, eventi zoom esclusivi con il cast e la troupe di The Walk e opere d'arte originali dell'artista di Good Chance Ensemble Majid Adin:
www.kickstarter.com/projects/goodchance/the-walk-the-most-ambitious-public-artwork-of-our-time