A Matera quattro giorni dedicati alla letteratura femminile
23 September 2011

Sarà la magica città dei "sassi" a fare da cornice all'ottava edizione del Women's Fiction Festival, dal 29 settembre al 2 ottobre 2011, organizzato e promosso dall'omonima associazione. Il Festival, secondo un format ormai consolidato, propone  un Congresso internazionale per scrittori, master class condotte da scrittrici best seller, “Briefings for thriller writers” dedicati ai giallisti, appuntamenti a tu per tu tra scrittori, editor, agenti letterari e consulenti editoriali, incontri con il pubblico, happy hour, concerti e premiazioni letterarie.

Il tema di quest'anno è "preferisco leggere". E uno degli obiettivi stessi del festival è promuovere la lettura tra le varie fasce socilai. In Basilicata nel 2010 il 31,4 per cento dei lettori oltre i sei anni ha letto un libro; il 20,5 per cento delle famiglie non possiedono alcun libro (percentuale più alta in Italia), il 13 per cento delle famiglie possiedono più di 100 libri in casa (percentuale più bassa in Italia).

Sotto i riflettori le storie dedicate al linguaggio delle donne nella società contemporanea, storie che indagano il mondo delle famiglie, scandagliando i legami che la tengono insieme e quelli che la disgregano, storie appassionanti, romantiche e avventurose per il piacere e l’istruzione dei lettori.
Tra gli ospiti della ottava edizione: Lara Adrian, Ornella Albanese, Ritanna Armeni, Stefania Auci, Gianpaolo Balsamo, Mariangela Camocardi, Alessandra Casella, Lidia Castellani, Vittorio Catani, Roberta Ciuffi , Silvana De Mari, Alessia Gazzola, Viola di Grado, Cinzia Leone, Giuseppe Lupo, Emilia Marasco, Margaret Mazzantini, Kathleen McGregor, Carlotta Mismetti Capua, Francesca Palumbo, Carmen Pellegrino, Elvira Seminara, Giovanni Solimine, Giuseppina Torregrossa, Cristina Zagaria.

Costante il rapporto del Women's Fiction Festival con le scuole di Matera e della provincia. Per favorire la divulgazione della letteratura e promuovere la lettura, il WFF organizza incontri con gli allievi delle scuole (francesca coppini)

Leave a comment