antichi registri

Una bambina, accolta agli Innocenti, muore di infezione intestinale

Adì 15 di maggio 1451 a ore nove, ci fu rechata et messa nella pila la sopradetta fanculla Nanna, ch’era d’età d’anni due. Era vestita d’uno foderino, chamicia, calzoline e scharpettucce. Recholla uno huomo vechio. Disse ch’ella non aveva né padre né madre. Dicemogli che noi non ricevavamo se non quegli che popavano et che noi non possivamo rite[ne]rla, chacciossi a fuggire dicendo non la potea portare altrove. Mettemola in chasa et è coll’altre.
Adì 16 di maggio 1451 la sopradetta fanciulla morì qui in chasa. Era piena di mignatti che l’amazonno. Dio la benedicha. Sotterramola sotto la Chiesa, dove gli altri.    

(AOIF, Libro delle balie B, 27/10/1450- 26/11/1454, inv. 486, c. 21v)
[mignatti = piccoli vermi bianchi che infestano gli intestini. Vocabolario della Crusca]

Ultimo aggiornamento: 29/03/2022 - 12:15