In primo piano

21/01/2019
Il progetto dell’Istituto degli Innocenti finanziato dalla Regione Toscana aiuta chi è alla ricerca della propria famiglia biologica

Cresce il numero di persone che fanno richiesta per avere accesso alle informazioni sulle loro origini, cresce la consapevolezza di una cultura dell’adozione e dell’accoglienza capace di scardinare pregiudizi e stereotipi legati all’abbandono.

Avvisi

 
Consulta le opportunità di lavoro presso l’Istituto degli Innocenti, la più antica istituzione pubblica dedicata alla tutela dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia. Sono raccolti in questa sezione tutti gli avvisi, i bandi e le selezioni per assunzioni e collaborazioni professionali.
 
...

Accadeva oggi ..

Lo Spedale fa fare quattro mantelli per i ragazzi che vanno nelle botteghe di Firenze e nove calzoni [chiamati saltambarchi] per quelli che lavorano nella bottega della lana all’interno dello stesso Spedale:

A dì 23 detto [gennaio 1580 s.f.] lire xv picciole per loro a maestro Antonio sarto a Ricci portò [via] contanti per tagliatura et cucitura di 4 ferraiuoli [mantelli] per i fanciulli che vanno a bottega […] et per 9 saltanbarchi di canovaccio pe nostri fanciulli della lana

(AOIF, Quaderno di Cassa M, 26/03/1580 – 31/03 1582, n. inv. 5355, c. 30sin)

Progetti

dal 1.02.2017 al 31.01.2019
Europa
dal 1.07.2017 al 31.01.2019
Europa
dal 1.12.2017 al 31.10.2019
Europa

Segnalazioni

Nessuna progetto in corso

Eventi

24.01.2019
Conferenza nazionale

11 aprile 1482

Un fanciullo, allevato dallo Spedale, è stato messo in casa del pievano di Gambassi che abita in via dei Servi, ma dopo un anno il fanciullo è voluto tornare allo Spedale

Richordo questo dì 11 daprile [1482] che di Francesco nostro priore a posto Piero nostro fanncullo di chasa chon messer Piero de messero di Giovanni del Grasso, pievano di Ghambassi. Abita nella Via de Servi [...].Tornò Piero in chasa a dì 3 di maggio 1483 perché novivolle stare

(AOIF, Ricordanze B,  20/12/1482 – 31/3/1495,  n. inv. 5374, c. 19)

Pagine