avviso per sponsorizzazioni

L’Istituto degli Innocenti si apre alle sponsorizzazioni finalizzate a sostenere attività e progetti di rilevanza culturale per la valorizzazione del suo patrimonio artistico, delle attività del Museo degli Innocenti e della Bottega dei ragazzi. L’ente di piazza Santissima Annunziata ha aperto un avviso pubblico per la raccolta delle manifestazioni di interesse di soggetti privati intenzionati a instaurare un rapporto di sponsorizzazione, anche di carattere pluriennale, per il sostegno delle attività culturali dell’Istituto. Un’occasione preziosa per imprese, società e aziende interessate a promuovere la propria immagine attraverso progetti dal forte impatto culturale.

Bando e soggetti destinatari

I soggetti ai quali è rivolto l’avviso sono imprese, ditte, società, aziende anche artigiane, enti privati, imprese ed altri soggetti che concorreranno alla realizzazione di progetti, iniziative, eventi e mostre.

Gli interessati potranno partecipare, individualmente o nelle forme associate, presentando, entro il 6 marzo 2024, la propria manifestazione di interesse (utilizzando il fac-simile allegato al bando) inviandola all’indirizzo istitutodeglinnocenti@pec.it. Le candidature possono riguardare sponsorizzazioni di natura finanziaria (erogazione economica) e/o di natura tecnica (erogazione diretta di servizi o fornitura di beni) e possono avere carattere di pluriennalità.

Finalità e oggetto della sponsorizzazione

L’avviso aperto dall’Istituto degli Innocenti nasce nell’ambito delle azioni di conservazione, valorizzazione e promozione del proprio patrimonio culturale storico, artistico, monumentale e archivistico e persegue il contenimento della spesa.

Il Museo racconta la storia dell’Istituto, nato nel 1419 come Ospedale su progetto di Brunelleschi allo scopo di accogliere, accudire ed educare i bambini abbandonati. Da allora sei secoli di storia hanno alimentato questa identità arricchendola di un raro patrimonio culturale, storico e artistico di alto valore. Il percorso espositivo del museo è articolato su tre livelli: la sezione storica; la sezione dedicata all’architettura; la galleria d’arte.

Gli ultimi anni hanno visto un crescente interesse per il Museo degli Innocenti anche grazie alla realizzazione di numerose iniziative espositive di rilievo nazionale (I Love Lego, Escher, E l’Altra metà serberò io, Children di Steve McCurry, Mucha per citare le principali). Nel 2023 il Museo ha ottenuto dalla Regione Toscana il rinnovo del riconoscimento di museo di rilevanza regionale entrando inoltre, per la prima volta, a far parte del sistema museale nazionale. Negli ultimi anni il Museo ha visto un consistente incremento di visitatori passando dai 50.000 all’anno del periodo prepandemia, agli oltre 80.000 del 2022, fino a superare i 100.0000 nel 2023.

La Bottega dei Ragazzi è l’offerta educativo-didattica del Museo degli Innocenti. Nata nel 2006, la Bottega propone ogni anno un ricco programma di visite guidate didattiche, attività dedicate alle famiglie e bambini in età prescolare, laboratori educativi per la scuola primaria e secondaria di primo grado e iniziative in occasione di esposizioni temporanee al Museo degli Innocenti. Grazie alle attività messe in campo per il progetto Le Chiavi della Città del Comune di Firenze, i laboratori, le visite guidate e le iniziative per famiglie, la Bottega dei Ragazzi ha coinvolto nell’anno educativo 2022/2023 circa 9 bambini bambini e quasi 290 scolaresche.

I Putti in fasce esposti in facciata, realizzati da Andrea Della Robbia nel 1487, ancora oggi simbolo dell'identità istituzionale degli Innocenti, nel 2015 sono stati oggetto di una campagna di restauro ad opera dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. I Putti originali, con la sola eccezione dei tondi 6 e 7 collocati per ragioni conservative all’interno del Museo degli Innocenti, sono esposti in facciata e quindi oggetto di monitoraggio e intervento conservativo e manutentivo periodico di alta complessità.

L'avviso pubblico è consultabile qui. 

Last update: 02/08/2024 - 17:01