A partire dagli anni ‘70 del secolo scorso, l’Istituto concorre direttamente alla rete dei servizi educativi per l’infanzia della città di Firenze offrendo ai bambini e alle famiglie possibilità di accoglienza nei propri nidi d’infanzia.

Attualmente, i nidi Birillo, Trottola e Biglia possono accogliere 130 bambini offrendo diverse possibilità di iscrizione e frequenza fra tempo corto (Birillo), tempo lungo (Trottola) e tempo prolungato (Biglia).

Il consolidato rapporto di partenariato con il Comune di Firenze si sviluppa anche in riferimento al continuo miglioramento della qualità del sistema integrato fiorentino dei servizi educativi per l’infanzia.

E’ stato così nel caso del Centro dei bambini e genitori attivato a metà degli anni ’90 ed è ancora così per il nuovo progetto di Centro integrato 0-6 che ha iniziato le proprie attività dall’anno educativo 2016/2017.

 

Le iscrizioni sono raccolte dal Comune di Firenze
Comune di Firenze - Servizi all'infanzia - Ufficio Utenza, Iscrizioni e Graduatorie
via A.Nicolodi, 2 - 50131 FIRENZE
Tel.055.2625749/8  
E-mail: utenza.asilinido@comune.fi.it
Qui per iscriversi

Il partenariato con il Comune di Firenze comprende anche una funzione di riferimento per il continuo miglioramento della qualità del sistema integrato fiorentino dei servizi educativi per l’infanzia e per lo sviluppo di sperimentazioni innovative. È stato così nel caso del Centro dei bambini e genitori attivato a metà degli anni ’90, è stato ancora così nel caso della Bottega dei ragazzi attivata nel maggio 2006 ed è ancora così per il nuovo progetto di Centro integrato 0-6 che ha iniziato le proprie attività dall’a.e. 2016/2017.

Anche l’implementazione del coordinamento gestionale e pedagogico della zona fiorentina è stato sostenuto da specifiche attività di formazione realizzate dall’Istituto degli Innocenti.

I servizi educativi del Comune di Firenze hanno infine costituito uno dei riferimenti privilegiati per le attività di valorizzazione delle esperienze toscane e di diffusione di conoscenze sul cosiddetto Tuscan Approach all’educazione dei bambini.