L'Istituto degli Innocenti svolge attività di assistenza tecnica alla costituzione dello Youth Advisory Board, organismo di partecipazione delle ragazze e dei ragazzi per l’attuazione in Italia del Sistema europeo di garanzia per i bambini vulnerabili

Periodo
-
Luogo
Firenze
i ragazzi dello Youth Advisory Board durante una riunione

Con raccomandazione del Consiglio europeo del 14 giugno 2021 è stata istituita una Garanzia europea per l'infanzia (Child Guarantee) al fine di prevenire e combattere l'esclusione sociale garantendo ai bambini ed adolescenti a rischio di povertà o di esclusione sociale l'accesso effettivo a un'alimentazione sana, a un alloggio adeguato e l'accesso effettivo e gratuito all'educazione e cura della prima infanzia, all'istruzione (comprese le attività scolastiche), a un pasto sano per ogni giorno di scuola e all'assistenza sanitaria, con particolare attenzione anche alla dimensione di genere e a forme di svantaggio specifiche, quali: i minori senza fissa dimora o in situazioni di grave deprivazione abitativa; i minori con disabilità; i minori provenienti da un contesto migratorio; i minori appartenenti a minoranze razziali o etniche (in particolare Rom); i minori che si trovano in strutture di assistenza (in particolare istituzionale) alternativa; i minori in situazioni familiari precarie.

Al fine di rendere attuali le priorità definite nella raccomandazione, lo stesso documento prevede che gli Stati membri in cui il tasso di povertà minorile si colloca al di sopra della media europea (è il caso dell’Italia) possano utilizzare il Fondo FSE+ nella misura di almeno il 5% dell’allocazione totale in interventi specifici per il contrasto alla povertà infantile secondo le linee prioritarie anzidette.

Per programmare la finalizzazione delle risorse gli Stati membri devono redigere un Piano d’azione nazionale entro 9 mesi dalla data di approvazione della misura (dunque marzo 2022), coinvolgendo i principali stakeholders e tenendo conto anche dei risultati della sperimentazione pilota di cui al punto successivo.

La raccomandazione sulla Child Guarantee assume i principi della Strategia Ue sui diritti dell’infanzia in materia di partecipazione, chiedendo l’individuazione di meccanismi di partecipazione integrati nei sistemi nazionali che possano accompagnare l’attuazione del piano di azione della Child Guarantee, nonché il suo monitoraggio.

Nel rispetto delle indicazioni europee, è stato costituito a dicembre lo Youth Advisory Board - come hanno voluto definirsi le ragazze e i ragazzi impegnati nell’esperienza italiana - per sperimentare un meccanismo di partecipazione attiva da parte di bambini e adolescenti ai processi istituzionali collegati alla Child Guarantee.

Partecipano allo Youth Advisory Board anche ragazzi beneficiari della sperimentazione care leavers e ragazzi già coinvolti nella sperimentazione finalizzata all’inclusione di bambini e famiglie Rom Sinti e Caminanti.

L'Italia partecipa all'attuale fase di sperimentazione, coordinata e supervisionata dal Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, col supporto dell'Unicef.

All'interno di questa cornice l'Istituto degli Innocenti ha partecipato alla fase di reach out e coinvolgimento di bambini, bambine e adolescenti per poter formare lo Youth Advisory Board, e oggi affianca il Board sostenendo il gruppo. Tra i beneficiari dei modelli in corso di sperimentazione l'Istituto ha contattato giovani che hanno fatto parte del gruppo di Consultazione per la Strategia del Consiglio d'Europa a luglio del 2021.

Lo Youth Advisory Board si è costituito a dicembre del 2021 proprio a Firenze presso l'Istituto degli Innocenti. Gli incontri proseguiranno online e in presenza in diverse sedi del centro Italia.

Lo Youth Advisory Board nato a dicembre del 2021 resterà attivo potenzialmente fino al 2030. I membri saranno confermati con cadenza biennale con accordo tra le parti (CAB, Dipartimento per le politiche della famiglia, Ministero del lavoro e delle politiche sociali).

Contatti

Referente
Assistenza tecnica Youth Advisory Board

Ultimo aggiornamento: 23/03/2022 - 14:57