evento su incontri protetti

Prosegue, all’Istituto degli Innocenti di Firenze, il ciclo di formazione sugli incontri protetti, l’opportunità di ricongiungimento e continuità relazionale tra genitori e figli allontanati da condizioni di disagio familiare. Il quarto incontro del ciclo di formazione, rivolto ai professionisti del settore, si è svolto stamattina nella sede dell’Istituto degli Innocenti. Ha affrontato il tema della conflittualità negli incontri protetti, soffermandosi su aspetti come la necessità di intervenire per abbassare la conflittualità con genitori maltrattanti, sia nei colloqui di preparazione con il servizio sociale che durante gli incontri protetti, su come riconoscere e proteggere i minorenni da forme di maltrattamento (anche verbali) durante gli incontri e come difendersi da eventuali forme di maltrattamento rivolte agli operatori. L’incontro è stato organizzato dal Consorzio Metropoli nell’ambito delle attività previste tra Comune di Firenze e Istituto degli Innocenti. Hanno partecipato assistenti sociali del Comune di Firenze, educatori e operatori dei servizi del territorio fiorentino e personale del Servizio Educazione e Accoglienza dell’Istituto degli Innocenti.

Cosa sono gli incontri protetti?

Sono un intervento dedicato all’osservazione, al monitoraggio, alla protezione e alla facilitazione della relazione tra bambini e genitori e/o parenti significativi non conviventi. Tali incontri si svolgono sempre in presenza di educatori esperti in grado di supportare la relazione tra il bambino e il genitore o adulto di riferimento all'interno di situazioni di problematicità familiari come il conflitto intrafamiliare, l'adozione a rischio giuridico, l'affido eterofamiliare, il rientro in famiglia d’origine e il genitore/adulto maltrattante e abusante.

Tali occasioni di contatto hanno lo scopo di salvaguardare il diritto di visita e di relazione, tutelando l'interesse del bambino, e sono disposti dall’Autorità Giudiziaria, ovvero il Tribunale ordinario o Tribunale per i minorenni, su valutazione del servizio sociale referente del Comune. Gli incontri protetti si svolgono in un contesto adeguato e stimolante, il più possibile gradevole, sereno e accogliente, un luogo neutro dotato di elementi, come arredi e materiali ludici, organizzati e disposti in modo da facilitare la relazione. Gli spazi sono organizzati per poter accogliere anche bambini molto piccoli.

Il ruolo dell’Istituto degli Innocenti

L'Istituto degli Innocenti, nell’ambito di un accordo di collaborazione con il Comune di Firenze, gestisce dal 2017 l’attività per la realizzazione degli incontri protetti e facilitati a favore di bambini di età tra 0 e 6 anni abitanti il territorio fiorentino. L'Istituto realizza inoltre incontri protetti e facilitati dedicati a bambini di età tra 0 e 6 anni residenti in altri comuni della regione Toscana su specifica richiesta dei servizi sociali territoriali referenti. All'Istituto è inoltre presente uno spazio attrezzato, dotato di specchio unidirezionale, impianto di audio e video registrazione per supervisioni, terapie, consulenze tecniche e perizie di casi specifici. Il retrospecchio è un importante strumento per gli operatori che possono osservare in modo puntuale e neutro la relazione tra adulto e bambino. Gli incontri possono essere rivisti grazie alla possibilità di realizzare registrazioni video. 

Ultimo aggiornamento: 11/01/2024 - 16:29